Giuliano Giuliani "TRA MATERIALITÀ E SACRALITÀ"

A cura di Luciano Marucci. Come critico dei periodici “Juliet”, “Segno”, “Flash Art” e “Arte e Critica”, specializzati in arte contemporanea, pubblico inchieste su tematiche interdisciplinari, reportage di eventi espositivi europei e statunitensi, interviste con i protagonisti della scena artistica italiana e straniera, recensioni di mostre. Poiché mi pare doveroso rivolgere l’attenzione anche a operatori visuali della mia regione (le Marche) che conducono esperienze piuttosto interessanti, nello spazio concessomi da questa rivista di cultura varia, cerco di rappresentarne una mappatura in una visione tutt’altro che localistica. Spero così di dare loro più visibilità e di incoraggiarli a procedere con impegno. Leggi tutto

Giuliani e il 'suo' travertino l'arte del saper togliere

di Cecilia CI (il Resto del Carlino giovedì 1 Marzo 2012)

UNA CAVA RICEVUTA in eredità dal padre e dallo zio. E' il teatro di esperienze che lo hanno condotto ad amare la pietra. Giuliano Giuliani, e lo stesso suo nome pare un rafforzativo del suo cognome, è lì davanti a un blocco di travertino, i suoi occhi vedono quello che altri non vedono: la forma in potenza. Quelle sculture nate da una Materia Madre, cui l'artista affida la sua creatività, parlano il linguaggio dell'antico e della contemporaneità, testimonianza di un lavoro imperlato di sudore. Figure umane abbozzate prima, elementi singoli del corpo poi e la massa via via svuotata, la comparsa di lacerazioni, fino alla creazione di fogli sottili, di opere vestite di una incredibile leggerezza.

Leggi tutto...

Colloquio con Giuliano Giuliani di Carlo Lorenzetti

La casa-studio di Giuliani a Colle San Marco. Ascoli è lì sotto, lontana. Qui - nella cava paterna, ora dismessa - nel posto della sua infanzia, Giuliani ha costruito la sua dimora (quasi un autoritratto), una dimora collocata nel luogo dello scavo, in un vuoto che un tempo, forse, era un pieno. Una dimora colma di risonanze e di esperienze, di fronte a pareti tagliate di pietra, quasi pagine, superfici irregolari, incise con segni che dicono memorie geologiche di stratificazioni.

Leggi tutto...

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Politica sulla Privacy..

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information